Progetti Primaria

3 medaglie.jpg possibile foto aperturaGli alunni hanno partecipato al concorso bandito dall’Assemblea Legislativa di Bologna “Proteggere la natura e conservarne la diversità 2018” ed hanno vinto il secondo premio messo in palio dall’Assemblea Legislativa e dagli Enti Gestione Parchi Emilia centrale ed orientale e del Delta del Po, consistente nella visita didattica guidata della durata di un giorno al Parco del Frignano, Lago Santo, Lago Baccio, monte Giovo.

Il progetto presentato “ In barca tra i tesori del Delta del Po. Ad andar per Valli” è stato ritenuto meritevole dal Comitato di valutazione “per i contenuti estremamente innovativi e per l’originalità della presentazione che approfondisce, con disegni dettagliati e didascalie, la flora e la fauna del Delta”. E’ stato ritenuto di “ottima fattibilità e realizzazione”…. “interessante il posizionamento del percorso virtuale con puntatori sulle specie del luogo prescelto”… “apprezzata l’idea, lo sviluppo progettuale, il lavoro e l’impegno profuso”.

COPERTINA

 

"Un anno di rime e colori" è il titolo che gli alunni della classe seconda della scuola primaria di XII Morelli hanno dato al calendario prodotto nel corso del secondo quadrimestre.

Si tratta del coronamento di un percorso interdisciplinare che ha coinvolto attività linguistiche, storiche, artistiche e tecnologiche.

Ogni alunno, con impegno e creatività ha prodotto il proprio calendario, unico ed originale, mettendo in atto strategie di lavoro ingegnose e collaborative.

 

natura vivaGli alunni delle classi prima, seconda e quarta della scuola primaria di Casumaro hanno partecipato, il 18 maggio, al viaggio d'istruzione al "Parco Natura Viva" di Bussolengo.

I bambini, con percorsi differenziati in base all'età, hanno potuto trascorrere una giornata divertendosi e osservando gli animali, comprendendone il comportamento e approfondendo le tematiche della conservazione della biodiversità; la comprensione delle relazioni che intercorrono tra le specie, l'ambiente e le azioni umane gioca infatti un ruolo fondamentale nella tutela del pianeta e dei suoi equilibri. L'importante messaggio veicolato dagli operatori del parco riguarda la sopravvivenza degli ambienti naturali e di numerose specie di animali e vegetali seriamente minacciate da molteplici fattori di rischio che incombono non solo sull'integrità del sistema ecologico globale ma anche sull'uomo che, con un comportamento assennato, potrebbe "salvare se stesso" ed adoperarsi per la conservazione della natura. I bambini hanno visitato, nella mattinata, la sezione pedonale del parco (zona faunistica, rettilario, serra tropicale extinction zone) e durante il pomeriggio hanno effettuato il safari a bordo dei pullman.

Gli alunni hanno inoltre beneficiato di un pranzo al sacco in un ambiente piacevole e rinfrancante, favoriti dalla splendida giornata, che ha reso l'esperienza ancora più entusiasmante. 

scienziato pazzoGli alunni di classe 5^ della scuola primaria di Casumaro martedì 5 giugno, all'unisono, come forse Archimede tanti anni fa, hanno esclamato "EUREKA!" durante l'osservazione in aula di alcuni esperimenti condotti dalla Dott.ssa Ing. Elena Banu. L'Ing. Elena Banu ha affascinato gli alunni con 10 bellissimi esperimenti di base chimica, ad aiutarla il figlio Mattia (alunno della classe) con altri esperimenti di elettronica. Attraverso un linguaggio semplice ma appropriato, la Dott.ssa ha spiegato fondamentali concetti di chimica trasmettendo la sua "passione" per la materia. I bambini hanno visto come, ad esempio, con semplici oggetti, pile, magneti e fili di rame (usati come conduttori elettrici) si può costruire un elementare motorino elettrico o si può simulare il moto di rotazione terrestre. Hanno osservato anche come far muovere un treno (nel nostro caso pila con magneti) all'interno di una spirale di rame, spiegando che la pila tramite i magneti immette una corrente attraverso la bobina di rame così da creare un campo magnetico. Ad affascinare i bambini anche il trasferimento chimico per "elettrolisi" tra due metalli, la neve e lava artificiale realizzata con ingredienti di uso comune come bicarbonato, balsamo per capelli, aceto di vino bianco e detergente per piatti. Il progetto è stato realizzato per affiancare il processo di acquisizione delle conoscenze alla metodologia sperimentale, fornendo così una forte motivazione a "capire". Il laboratorio improvvisato in classe, ma curato a casa dalla Dott.ssa Banu, ha permesso ad ogni alunno di far emergere il "piccolo Archimede" che c'è in ognuno di loro. E' stata un'esperienza didattica molto interessante che ha stimolato la verbalizzazione individuale e la discussione collettiva. A due giorni dalla fine dell'anno scolastico, gli alunni di quinta possono dire a gran voce di aver concluso in "sapienza" un percorso scolastico fatto non solo di tanta teoria, ma PRATICA e CHIMICA..coniando un nuovo termine "PRATICHIMICAMENTE". Un sentito grazie alla Dott.ssa Ing. Elena Banu che si è prestata a condividere le sue conoscenze, adattandole e rendendole "spicciole" per un pubblico di bambini.

roteandoSi è concluso il Progetto continuità fra la Primaria di Reno Centese e le scuole dell'Infanzia di Buonacompra e Reno Centese: a Buonacompra, l'insegnante di quinta Pirazzini ha svolto dieci incontri da ottobre 2017 a Febbraio 2018, mentre all'Infanzia di Reno Centese il progetto è terminato ad Aprile, grazie ad una sperimentazione in atto nel nostro Istituto da molti anni, nei due plessi della frazione.

In entrambe le Scuole dell'Infanzia gli alunni sono stati “accompagnati” alla scoperta delle lettere dell’alfabeto con il metodo analogico ideato dal maestro Camillo Bortolato: un modo naturale di apprendere, che applica all’apprendimento la percezione a colpo d’occhio, mediante metafore e analogie, come fanno i bambini che nella loro genialità imparano a giocare, a parlare o usare il computer ancor prima degli adulti.

Durante il percorso gli alunni sono stati coinvolti in attività di manipolazione, di inseguimento percettivo - uditivo, in giochi che prevedevano velocità esecutiva e schemi motori crociati ed in esercizi sulla lateralizzazione e coordinazione oculo-manuale: attività giocose e ludiche che hanno avuto lo scopo di portarli a potenziare gradatamente i loro processi sequenziali e spazio temporali, la loro tenuta attentiva e la comprensione di comunicazioni verbali.

Insegnanti coinvolte: Letizia Pirazzini, Elisa Bagni, Saccomandi Sandra, Ghisellini Laura, Luppi Francesca, Paltrinieri Lara, Calzolari Elisabetta, Pampolini Cristina.

 

Immaginebibglio 250 x 68

 

Immagine52

Il sito www.ic4cento.gov.it utilizza i cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.